compiti@casa


Cosa

Promosso dalla Fondazione De Agostini, in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino, in una logica di contrasto alla povertà educativa, compiti@casa fornisce sostegno e accompagnamento allo studio “a distanza” alle studentesse e agli studenti che necessitano di un supporto nell'apprendimento dell'italiano e delle discipline scientifiche. 

Destinatari dell’intervento sono studentesse e studenti di scuola secondaria di primo grado con difficoltà di apprendimento, poca autonomia nello studio personale, scarsa motivazione allo studio, spesso con situazioni di svantaggio socio-economico e che si trovano soli nella gestione dei compiti pomeridiani.


Perché

Il progetto si rende necessario alla luce di un’emergenza educativa aggravata dall’emergenza sanitaria a seguito della pandemia Covid 19, che ha visto più di 8,5 milioni e mezzo di bambine e bambini interrompere il normale processo scolastico per mesi. Il conseguente aumento delle disuguaglianze, con l’ulteriore penalizzazione delle ragazze e dei ragazzi già a rischio esclusione, rendono il progetto compiti@casa un’importante e innovativa risposta alla soddisfazione dei bisogni educativi in quartieri già colpiti da disagi sociali ed economici.


Come

Le attività di accompagnamento allo studio sono:

  • svolte a distanza, in ambiente di apprendimento virtuale integrato e dedicato, secondo il modello della DAD, in rapporto uno a uno (studente/tutor universitario), o al massimo uno a due ove si verifichino condizioni di compatibilità e bisogni analoghi degli alunni, nel rispetto delle diversità di ognuno;
  • tenute da tutor, studentesse e studenti dell’Università degli Studi di Torino, selezionati tramite un apposito bando e opportunamente formati dall'Università stessa.

Le studentesse e gli studenti vengono seguiti nello studio personale pomeridiano a casa per quattro ore settimanali, due per l’area umanistica, due per quella scientifico/matematica. 

Compiti@casa è un’azione educativa mirata, in grado di rapportarsi alle potenzialità e difficoltà individuali delle alunne e degli alunni coinvolti, attraverso metodologie innovative e strumenti digitali, con tutor giovani, motivati e preparati.


Dove

casa propria, utilizzando una piattaforma digitale per l’apprendimento, progettata e costruita appositamente dall’Università degli Studi di Torino, per le video attività in sincrono e per la condivisione dei contenuti interattivi.


Chi

  • Fondazione De Agostini
  • Università degli Studi di Torino:
    • Prof.sa Marina Marchisio, professoressa ordinaria di Matematiche Complementari
    • Prof. Andrea Balbo, professor associato di Lingua e Letteratura Latina
    • 50 studenti universitari in veste di tutor
    • 2 borsisti in veste di formatori, accompagnatori e coordinatori dei tutor
    • 2 docenti dell’università (uno per l’area umanistica, l’altro per l’area scientifico matematica), in qualità di formatori dei docenti delle scuole e supervisors dei borsisti e dei tutor
  • Scuole secondarie di primo grado: Scuola secondaria di primo grado Leonardo da Vinci di Torino, Scuola secondaria di primo grado Martinengo di Milano, Scuola secondaria di primo grado Pajetta di Novara

    • 12 docenti di materia interni alle tre scuole (4+4+4)
    • 100 alunne e alunni e relative famiglie degli alunni


Quando

Anno scolastico 2020/21: da Gennaio a Maggio per 15 settimane, dal lunedì al giovedì, al pomeriggio.


Last modified: Thursday, 3 December 2020, 4:54 PM